Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Pm10: raggiunto livello di allerta

Da oggi divieto utilizzo impianti alimentati a legna o pellet.

Scatta doggii, Giovedì 28 Dicembre, il divieto previsto per il raggiungimento del livello di allerta 1 – arancio per lo sforamento del livello di Pm10 in città. Ad oggi, infatti i superamenti giornalieri consecutivi nella stazione fissa al Giarol Grande risultano 7 (da Mercoledì 20 Dicembre fino a Martedì 26 Dicembre). Il livello 1 – arancio scatta dopo 4 giorni consecutivi di superamento del valore limite giornaliero di PM10 fissato a 50 microgrammi/metro cubo.

Da oggi sarà vietato utilizzare generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (impianti a legna o a pellet), in presenza di impianto di riscaldamento alternativo, con prestazioni energetiche ed emissive che non siano in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 3 stelle. Per conoscere la classe ambientale del proprio impianto a biomassa legnosa deve essere consultata la documentazione fornita dal produttore o in alternativa l’apposito catalogo dei prodotti pubblicato sul sito web della Regione Veneto (.regione.veneto.it/web/ambiente-e-territorio/classificazione-dei-generatori-di-calore-alimentati-a-biomasse-legnose). Se la classificazione non è reperibile, l’impianto deve essere considerato di classe 2 stelle.

Tale misura emergenziale rimarrà in vigore tutto oggi, giorno di emissione del nuovo bollettino da parte di Arpav.

Pubblicità