Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Gran Guardia Verona: congresso internazionale sulla chirurgia del retto

Le innovative tecniche chirurgiche mininvasive per la cura del tumore del retto saranno al centro del congresso internazionale “Stato dell'arte nel trattamento delle malattie del retto.

Gran guardiaPApprofondimenti di tecnica chirurgica”, in programma venerdì 1° dicembre, a partire dalle 8.15, in Gran Guardia.

L’appuntamento, organizzato dal reparto di Chirurgia Generale dell'ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar, è stato presentato questa mattina dall’assessore ai Servizi sociali Stefano Bertacco.

“Sono oltre 15mila i nuovi casi di tumore al retto stimati per il 2017 in Italia, di cui 1.300 in Veneto e 250 nella provincia di Verona – spiega Bertacco –. Numeri importanti, che però oggi spaventano meno rispetto al passato. Grazie ad un approccio multidisciplinare e alle nuove tecniche innovative messe in campo, la percentuale di sopravvivenza delle persone affette da neoplasia è del 62% con notevole miglioramento della qualità di vita. Oltre ai progressi scientifici, certamente importanti, resta però indispensabile sensibilizzare i cittadini alla prevenzione, grazie all’adesione alle campagne di screening promosse”.

Relatore illustre del simposio sarà Roel Homps dell'Oxford University Hospital, uno dei massimi esperti al mondo di un'innovativa tecnica chirurgica, eseguita da pochi centri specializzati, tra cui quello di Negrar, che consente l'asportazione del tumore per via transrettale. Al congresso interverranno anche Eric Roullier e Joel Leroy, esponenti della maggiore scuola europea di laparoscopia, che si trova a Strasburgo, l'oncologa Stefania Gori, Francesco Corcione e Paolo De Paolis, rispettivamente past president e attuale presidente della Società Italiana di Chirurgia; Claudio Bassi, direttore della Scuola di specialità in Chirurgia dell'Università di Verona; Pierluigi Marini presidente ACOI (Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani); Gianandrea Baldazzi, presidente SICOP (Società Italiana Chirurgia nell'Ospedalità Privata, e Paolo Del Rio presidente SICO (Società Italiana Chirurgia Oncologica).

All’interno del convegno una sessione sarà dedicata ai protocolli ERAS (Enhanced Recovery After Surgery), un nuovo approccio multidisciplinare all'intervento chirurgico, che ha come obiettivo una migliore ripresa del paziente dopo l'operazione grazie anche a una particolare attenzione della fase pre-operatoria.

Pubblicità