Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Lavori Consiglio comunale Verona del 30 Novembre

Approvato dal Consiglio comunale di ieri sera, con 22 voti favorevoli e 9 astenuti, il bilancio consuntivo 2016 di Agec.

Per quanto riguarda il bilancio d’esercizio 2016, si rileva che l’attivo è rappresentato prevalentemente dalle immobilizzazioni, complessivamente pari ad 122.053.481 euro, con una netta prevalenza di quelle materiali “terreni e fabbricati” per euro 113.324.741euro, a cui si aggiungono le immobilizzazioni finanziarie, per 5.400.000 euro, rappresentate dalla partecipazione nella società A.g.e.c. Onoranze Funebri S.p.A., e le immobilizzazioni immateriali pari ad 3.328.740 euro, in prevalenza costituite da spese per manutenzioni straordinarie su edifici cimiteriali, fabbricati in concessione e beni di terzi, a cui si è aggiunta, nel 2016, la voce “capitalizzazione oneri pluriennali imposta di registro farmacie” di 923.307 euro. I debiti sono complessivamente pari ad 47.584.046 euro, di cui si evidenziano in particolare 33.640.913 euro per il mutuo acceso per l’acquisizione dal Comune delle 13 farmacie comunali, 6.683.462 euro verso fornitori ed 1.886.472 euro nei confronti del Comune di Verona, principalmente per i canoni di concessione della gestione immobiliare degli esercizi 2015 e 2016.

“Una presa d’atto di dati e di conteggi riportati da Agec, per un bilancio di esercizio 2016 che non ha riguardato direttamente questa Amministrazione – ha evidenziato l’assessore alla Aziende partecipate Daniele Polato –. In merito alla vendita di Palazzo Diamanti, siamo di fronte ad una volontà ereditata su cui fino ad oggi non abbiamo deciso ancora nulla. Si potrebbe eventualmente pensare di portare avanti una tale operazione solo nel caso di poter acquisire risorse utili alla realizzazione, in un area come il parcheggio all’ex Gasomero, di uno sportello polifuzionale unico in grado di fornire alla cittadinanza un punto logistico, adeguatamente servito da un’area di sosta, dove poter effettuare tutte le operazioni collegate al Comune e alle Aziende partecipate”.

“Ci troviamo di fronte ad una situazione che si trascina da tempo – sottolinea il capogruppo Sinistra in Comune Michele Bertucco – con numerose criticità sulle quali l’Amministrazione e la nuova gestione Agec dovranno chiarire la linea che intendono intraprendere. In particolare attendiamo di capire quale futuro si prospetta per le farmacie, la gestione museale e del patrimonio immobiliare.
“Sul patrimonio immobiliare di Agec – dichiara il consigliere Pd Stefano Vallani – è da chiarire quali fondi sarà possibile reperire ed utilizzati in futuro per avviare quanto prima interventi di recupero e salvaguardia. Funicolare: si tratta di un nuovo servizio in gestione ad Agec di cui non è chiara la effettiva resa dal punto di vista economico; Farmacie: ammortizzare costi del personale per fare utile”.

Approvato, con 19 voti favorevoli e 10 astenuti, il bilancio dell’esercizio 2017 e preventivo triennale 2017-2018-2019 di Agec. Entrambi i documenti contabili contengono il bilancio preventivo economico per il periodo di rispettiva competenza, il conto economico per settori per gli esercizi 2017, 2018 e 2019, la relazione al bilancio preventivo economico a firma del presidente del consiglio di amministrazione e del direttore generale, il prospetto delle fonti e degli impieghi e l’allegato bilancio preventivo economico triennale per gli esercizi 2017-2018-2019 della partecipata Agec onoranze funebri S.p.a., che prevede di chiudere positivamente ciascuna annualità. Il Bilancio preventivo economico 2017 include anche il dettaglio dei costi, la tabella degli ammortamenti e la tabella numerica del personale, tutti relativi all’esercizio 2017, nonché il bilancio preventivo economico comparato con il preventivo 2016 e il consuntivo 2015.
I bilanci chiudono con la previsione di un utile, al netto delle imposte, pari a 105.426 euro per il 2017, a 275.847 euro per il 2018 e di 312.780 euro per il 2019.

Approvate, con 19 voti favorevoli e 10 astenuti, variazioni a bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2017/2019. Nel particolare le variazioni riguardano: Politiche educative scolastiche e giovanili, maggiori entrate della Regione Veneto con il riconoscimento di un maggior contributo “buono famiglia” pari a 2 mila euro; Edilizia scolastica – aumento degli stanziamenti dei capitoli in entrata e uscita per euro 16.100; Galleria d'arte Moderna – maggiori entrate da parte della Regione Veneto pari 637 euro, per il funzionamento del museo; Circoscrizione 2^ – maggiori entrate pari a euro 19 mila derivanti dagli espositori della manifestazione “Natale in Arsenale” al fine di realizzare manifestazioni di carattere culturale, ricreativo promosse dalla Circoscrizione; Area servizi sociali – maggiori entrate per euro 117.500 derivanti alla vendita dei biglietti relativi ai 132 posti previsti quali gratuità destinate al Comune di Verona in occasione di spettacoli Extra Lirica presso l'anfiteatro romano da destinare a finanziare il progetto “nuove povertà”; Edilizia monumentale civile e impiantistica – manutenzione e restauro del monumento “Civiltà Italica” collocato in piazzetta XIV novembre, finanziato dalla società L'Oreal Italia Spa a titolo di mecenatismo culturale – Art bonus per un importo di 15 mila euro. Effettuate inoltre variazioni compensative di fondi tra capitoli di spesa del bilancio 2017.

Accolti dall’assessore al Bilancio Francesca Toffali due emendamenti collegati, uno del consigliere Lega nord Alberto Zelger e uno del capogruppo Sinistra in Comune Michele Bertucco, primo firmatario anche dell’ordine del giorno che è stato sempre accolto dall’Amministrazione.
Per quanto riguarda l’emendamento Zelger, con l’accoglimento, vengono apportate variazioni con l’inserimento nell’annualità 2017 dell’intervento ‘Piste ciclabili’ per la realizzazione di un nuovo percorso ciclopedonale tra i quartieri Saval e San Zeno per un importo complessivo pari a 1.400.000 euro; dell’intervento ‘Segnaletica stradale – ampliamento bike sharing’ per un importo complessivo di 1.037.000. L’emendamento Bertucco apporta modifiche tabellari, mentre l’ordine del giorno invita Sindaco e Giunta a “modificare la convenzione in atto con Fondazione Arena e arena Extra per fare in modo che l’intera cifra proveniente dalla vendita biglietti della cosiddetta ‘gratuità’ venga destinata al capitolo di bilancio ‘Progett nuove povertà minori e famiglie’.

Infine, con voto a scrutinio segreto, si è provveduto alla nomina del Collegio dei Garanti. Eletti gli avvocati Pierluigi Fadel, Enrico Querea e Giancarlo Stracuzzi.

Pubblicità