Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Verona: lavori al Bentegodi in fase di completamento

In fase di completamento i lavori per il ripristino del manto erboso dello stadio Bentegodi, rimasto danneggiato dal concerto di Robbie Williams.

bentegodiSistemato600

Le ultime operazioni d’intervento sono state visionate ieri pomeriggio dal Sindaco Federico Sboarina e dall’assessore allo Sport Filippo Rando, recatisi in sopralluogo allo stadio. In attività sul campo, per il reimpianto del manto erboso sintetico, uno dei pochi macchinari di cucitura operativi nel mondo, giunto a Verona con la massima celerità dal Venezuela.

Gli imminenti appuntamenti calcistici e le particolari caratteristiche del campo hanno infatti condizionato i tempi e l’urgenza dell’intervento, concretizzato dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con le società Hellas e ChievoVerona, in poche settimane di lavoro. Nelle prossime settimane, superata la fase d’intervento emergenziale, saranno attivati i lavori di manutenzione ordinaria dell’altra metà del campo, con i già previsti interventi di risemina e taglio del manto erboso.

bentegodiMacchinario600

“Obbiettivo Coppa Italia centrato – dichiara il Sindaco Sboarina – con un campo del Bentegodi pronto per accogliere, sabato 12 agosto, la prima sfida calcistica in programma. L’intervento di cucitura, effettuate in queste ore, rappresenta infatti l’ultima fase dell’articolata procedura di ripristino del campo. Una fattiva operazione d’intervento, realizzata dall’Amministrazione con la massima celerità ed efficienza – ricorda Sboarina – che ha consentito di risanare l’area di gioco dai danni creati da un evento che non è dipeso da noi”.

“Ultime 48 ore di lavori – precisa l’assessore Rando – ed il campo sarà pronto per accogliere le sfide calcistiche in programma. Una positiva conclusione frutto della collaborazione di tutte le parti interessate che, da subito, si sono attivate per raggiungere il massimo risultato nel minor tempo. Al termine dei lavori sarà poi possibile valutare i costi complessivi dell’opera che, ad una prima valutazione, sembrano oggi assestarsi a cifre inferiori rispetto ai 278 mila euro, più iva, inizialmente preventivati”.
 

Pubblicità