Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Asili nido Verona: tariffe invariate per servizi, trasporto e ristorazione

Restano invariate anche per l’anno scolastico 2017/2018 le tariffe per i servizi Asili Nido, Ristorazione e Trasporto del Comune di Verona.

Lo ha annunciato oggi l’assessore all’Istruzione Alberto Benetti, a seguito della specifica delibera di giunta approvata lo scorso 14 Marzo.

“Il provvedimento – afferma Benetti – adottato con l’intento di sostenere le famiglie, conferma le rette e le agevolazioni già in vigore per tutti i servizi scolastici. Durante questi 5 anni di Amministrazione – aggiunge l’assessore – le tariffe degli asili nido sono rimaste sempre inalterate così come le contribuzioni per i servizi di refezione e del trasporto scolastico, che sono state parametrate, come dovuto per legge, all’I.S.E.E. posseduto. In tal modo le famiglie possono operare le scelte formative più opportune senza aggravi economici”.

Il servizio asili nido, con 1.033 bambini iscritti, prevede una retta mensile minima per il tempo classico (ore 7.30-16) di 76 euro ed una massima di 487 euro.
Le scuole dell’infanzia comunali e statali, rispettivamente con 2.300 e 1.315 iscritti, partono da una retta minima mensile che riguarda solo la refezione scolastica, per i residenti, di euro 34,50 fino ad una retta massima di 75 euro.

Per le scuole primarie e secondarie, con 10.797 iscritti, la tariffazione del servizio di refezione scolastica dipende invece dal numero di rientri che vengono prescelti. A titolo esemplificativo, per tre rientri settimanali, i residenti pagano da un minimo di 171 euro ad un massimo di 420 euro annuali.

Il trasporto scolastico, con 801 iscritti, prevede una contribuzione minima annua per i residenti di 115,50 euro ed una massima di 260 euro. Per tutti i servizi sono fatte salve riduzioni ed agevolazioni eventualmente spettanti.
 

Pubblicità