Grezzana: campagna 'Ciao nonna, ciao nonno! Hai bisogno di...?'

“Ciao nonna, ciao nonno! Hai bisogno di…?”: è lo slogan della campagna di assistenza rivolta agli over 70 residenti nel capoluogo e nelle frazioni

che l’Amministrazione comunale, tramite il proprio ufficio Servizi Sociali, avvierà nei prossimi giorni.
 L’iniziativa coinvolgerà oltre 1.600 persone.
 I dipendenti municipali incaricati contatteranno telefonicamente ad uno ad uno gli anziani - e, comunque, quanti tra essi sono senza parenti o conoscenti disponibili - per informarsi, nel rispetto della privacy, sulle condizioni generali; per provvedere, eventualmente, alla consegna di generi alimentari e farmaci, a servizi diversi, ma ugualmente di prima necessità, al sostegno psicologico.

 L’ufficio Servizi Sociali comunicherà agli anziani anche i recapiti pubblici a cui rivolgersi per ogni altra eventualità.

 Onde evitare i raggiri dei malintenzionati, soltanto i volontari dell’A.N.A. Protezione Civile di Grezzana, così come è avvenuto durante il primo lockdown, saranno autorizzati – a meno che non intervengano parenti o conoscenti - a recarsi presso gli esercizi commerciali per gli acquisti del caso e presso le abitazioni per le consegne a domicilio.

 “Nessuno, all’interno della nostra comunità, resterà solo. Il virus ci ha destabilizzato, dobbiamo ritrovare l’equilibrio. Sociale, innanzitutto”, spiegano il sindaco Arturo Alberti ed il consigliere delegato al Sociale Guido Lonardoni.

 “Proprio la percezione di appartenenza alla nostra comunità, che si manifesta in comportamenti prudenti, ci sta proteggendo dal virus”, aggiungono Alberti e Lonardoni, “All’interno del nostro territorio, sono una sessantina, complessivamente, le persone contagiate o in quarantena. Sebbene perduri, l’emergenza sanitaria è più contenuta che altrove. Ci muoviamo ancora per le strade e le piazze. Se non vogliamo essere confinati nuovamente in casa, dobbiamo continuare ad indossare la mascherina, a restare distanziati l’un l’altro, a disinfettarci le mani”.

 “Teniamo duro. Ci riapproprieremo delle nostre vite”, concludono Alberti e Lonardoni

Pin It

Veronaoggi.it sui social          

twitter1

Facebook

YouTube

© 2020 Veronaoggi.it. All Rights Reserved. Testata giornalistica WebItalyNews / Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini / Direttore editoriale Marco Camilli / Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005 / P.IVA 01000080075