Comune e Croce Rossa in campo per l’emergenza Covid

La Croce Rossa Comitato di Verona ancora al fianco del Comune per fronteggiare la seconda fase dell’epidemia

eAltri500e dare supporto alle fasce più deboli della società, gli anziani e le persone sole ma anche i cittadini che si trovano in quarantena.

 Nelle scorse settimane i volontari della Croce Rossa hanno completato la distribuzione dei buoni spesa alimentari erogati a 216 persone segnalate dai Servizi sociali del Comune, per un valore di 4.320 euro. Consegnati anche buoni spesa per 1920 euro ad altri 128 richiedenti, sempre su segnalazione del Comune. Sostegni, questi, che si aggiungono a quelli già erogati nella prima fase della pandemia, per continuare a dare aiuti ai nuclei familiari più in difficoltà.

 In tale direzione va anche il servizio di consegna a domicilio della spesa dei farmaci e degli alimenti da parte dei volontari della Croce Rossa, che viene rimodulato negli orari di prenotazione e consegna.
 Si può prenotare il Mercoledì dalle 12 alle 12 e il Sabato dalle 9 alle 12, contattando il numero della Centrale operativa della Croce Rossa di Verona 334-6684286. Le consegne avverranno il Martedì e il Giovedì dalle 9 alle 11 e dalle 18 alle 20; in alternativa il Sabato dalle 9 alle 11 e dalle 16 alle 19.

 I dati, insieme ai nuovi servizi della Croce Rossa, sono stati illustrati oggi in municipio durante il punto stampa in streaming. Erano presenti il sindaco Federico Sboarina, l’assessore ai Servizi sociale Daniela Maellare, il presidente di Croce Rossa Verona Enrico Fabbris.

 “A fronte della complicata situazione sanitaria, il Comune è impegnato su più fronti – afferma il sindaco-, la tutela della salute e la tenuta economica e sociale della comunità, già provata dalla crisi causata dalla prima fase dell’epidemia e dal lockdown di primavera. Il nostro obiettivo, a Marzo come oggi, è quello di non lasciare indietro nessuno.”.

 “Il nostro obiettivo è assistere un numero crescente di persone vulnerabili – ha detto il presidente Fabbris-. La pandemia ha causato nuove situazioni di disagio e fragilità, portiamo la nostra esperienza e lavoriamo a stretto contatto con il Comune e le istituzioni territoriali. Una bella risposta sono i tanti volontari temporanei che si mettono a disposizione nei momenti più critici”.

Servizi effettuati dalla Croce Rossa da Marzo
 Spesa alimentare, ritiro e consegna farmaci; distribuzione di pacchi alimentari, collaborazione con altre associazioni e strutture presenti sul territorio, supporto psico sociale ai volontari, collaborazione con istituzioni pubbliche territoriali, servizio spesa a domicilio, attività con i Servizi sociali del Comune di Verona, buoni alimentari per un valore di 4.320 euro distribuiti a 216 richiedenti segnalati dai Servizi sociali, buoni spesa per un valore di 1.920 euro distribuiti a 128 richiedenti segnalati dai Servizi sociali.
 
 Il progetto in numeri
 Più di 1.000 chiamate ricevute e gestite; 680 consegne a domicilio effettuate; 168 volontari coinvolti, di cui 87 volontari temporanei; 4279 ore di servizio volontario svolto; 16.108 alimenti gestiti e distribuiti grazie alla spesa solidale in collaborazione alla grande distribuzione organizzata territoriale per un valore di oltre 17.000 euro.
 
 A supporto delle attività è stato creato appositamente un Gestionale in Cloud che ha permesso di fornire una risposta immediata attraverso l’incrocio della mappatura geografica tra la residenza del personale volontario impiegato ed il target della consegna; coordinare turni del personale volontario impiegato; estrapolare report periodici ed elaborare dati statistici a partire dalle 1.050 richieste pervenute e gestite.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Note sull'autore

Be the first to comment on "Comune e Croce Rossa in campo per l’emergenza Covid"

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*