Playoff Challenge: Nbv Verona super, Ravenna ko al tie break

Nel terzo turno dei Playoff Challenge Nbv Verona torna a vincere.

Nbv Verona vince e torna a sorridere. Nel terzo turno dei Playoff Challenge, Nbv Verona, dopo le due sconfitte con Piacenza e Vibo Valentia, torna nuovamente a vincere battendo al tie break Ravenna. All’Agsm forum i gialloblù si impongono per 3 set a 2, al termine di una gara sofferta ma allo stesso tempo molto agguerrita e combattuta; padroni di casa che dominano fino a metà del primo set, lasciando però poi strada a Ravenna che recupera e sorpassa. Nbv Verona domina il secondo set, ma lascia il terzo agli ospiti. Nel quarto, Nbv Verona mostra i denti e si impone portando così la gara al tie break. Nel quinto ed ultimo set non c’è stata storia; i gialloblù mostrano tutta la loro forza, facendo così loro la sfida con Ravenna. Una vittoria che da morale alla formazione scaligera, in vista anche del prossimo e quarto turno dei Playoff Challenge in programma mercoledì 7 aprile, ore 19 e 30, contro Kioene Padova all’Agsm forum.

Siamo partiti molto bene nel primo set, ma ci siamo incastrati – ha detto a fine gara coach Radostin Stoytchev -; mi è dispiaciuto perchè in quei momenti dobbiamo essere più lucidi e concreti. Il secondo set ha avuto una partenza ovviamente difficile, ma siamo stati bravi a rimontare un parziale virtualmente perso. Il terzo lo abbiamo giocato, bravi loro a difendere situazioni pazzesche e contrattaccare. Da quel momento abbiamo cambiato il nostro gioco, nel quarto set è andata bene, e al tie-break Zingel e Kaziyski hanno fatto la differenza, come del resto in tutta partita, al muro Zingel è stato impressionante, con 8 muri. Bene Kaziyski e Bonami sulla loro battuta, abbiamo tenuto bene per tutto il match. Era anche l’occasione di far giocare Magalini tutta la gara, ha sentito un po’ di pressione e ha avuto anche un po’ di sfortuna, può fare molto meglio, come Jensen sono molto giovani e queste partite servono, giocare cinque set può fargli solo bene”.

“E’ stata una battaglia lunga e una partita molto difficile – ha detto Matey Kaziyski -. Soprattutto perché arriviamo da una trasferta molto complicata, si è visto che un po’ di stanchezza c’era, quindi è normale che siamo partiti un po’ rallentati. Siamo entrati in partita, una volta che la squadra avversaria ha preso fiducia è diventata difficile. Comunque abbiamo combattuto, e siamo contenti della vittoria. Abbiamo giocato di squadra, lottando fino alla fine”.

“Sono molto contento di questa vittoria, che era importante dopo un periodo difficile per noi – ha aggiunto Mads Jensen -, adesso siamo pronti per Padova, questa vittoria ci voleva per trovare lo spirito giusto”.

NBV VERONA – CONSAR RAVENNA 3-2 (20-25, 25-23, 22-25, 25-21, 14-12)

NBV VERONA: Kaziyski 24 (C), Magalini 8, Caneschi ne, Peslac 0, Aguenier 8, Asparuhov 0, Zingel 15, Jensen 19, Spirito 1, Zanotti 0, Donati (L), Bonami (L) ne.

Allenatore: Stoytchev.

CONSAR RAVENNA: Mengozzi ne, Giuliani (L), Redwitz 0, Pirazzoli (L), Stefani ne, Arasomwan 6, Recine 24, Zonca 2, Grozdanov 12, Batak 6, Pinali 22, Orioli ne, Koppers 11.

Allenatore: Bonitta.

ARBITRI: Puecher, Venturi.

STATISTICHE
NBV Verona: attacco 41%, ricezione 50% (perfetta 30%), muri 14, battute: ace 4, sbagliate 15.
Consar Ravenna: attacco 47%, ricezione 38% (perfetta 25%), muri 7, battute: ace 5, sbagliate 23.

NOTE
Spettatori: porte chiuse.
MVP: Matey Kaziyski.
Durata dei set: 26’, 29’, 28’, 29’, 20.Totale: 2h 12’

(Visited 1 times, 1 visits today)

Note sull'autore