Bus: organizzazione per nuovo anno scolastico

Tutti i problemi che hanno colpito il sistema del trasporto pubblico locale avranno importanti ripercussioni soprattutto in vista dell’avvio del prossimo anno scolastico.

zanotto250Per effetto del distanziamento sociale, gli autobus avranno una capacità ridotta del 50 per cento. Il che significa che se fino a qualche mese fa un bus da 12 metri poteva trasportare 200 persone, oggi al massimo ne può contenere 100. Una limitazione che avrà un impatto notevole, soprattutto da Settembre, quando torneranno gli studenti, che sono l’80 per cento degli abbonati.

 “A queste condizioni non riusciremo a fronteggiare il trasporto degli studenti a scuola – ha concluso Zanotto -, rischiando di non poter garantire un servizio puntuale ed efficiente. Ecco perché da settimane stiamo lavorando per la programmazione autunnale, che deve essere fatta con largo anticipo. Sul tavolo abbiamo messo due proposte, che ora il mondo della scuola, anch’esso in attesa delle linee guida del Ministero all’Istruzione, dovrà valutare. La prima potrebbe essere la diversificazione degli orari di ingresso e uscita degli studenti, differenziando di circa due ore i turni. L’altra una programmazione che preveda per alcuni studenti la compresenza e per altri le lezioni a distanza. Soluzione quest’ultima che andrebbe incontro anche alle difficoltà degli spazi nelle scuole, dove non si riesce a garantire le distanze di sicurezza tra gli alunni. Siamo in attesa delle decisioni del Ministero competente: quando si tornerà a scuola, in che maniera e se ci saranno spazi per garantire le lezioni in compresenza”.

Pin It

Veronaoggi.it sui social          

twitter1

Facebook

YouTube

© 2020 Veronaoggi.it. All Rights Reserved. Testata giornalistica WebItalyNews / Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini / Direttore editoriale Marco Camilli / Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005 / P.IVA 01000080075