Consiglio comunale: approvate variazioni di bilancio2020 e nuovo regolamento circoscrizioni

Approvate dal Consiglio comunale di ieri sera, con 23 voti favorevoli e 10 contrari, variazioni al bilancio 2020/2022 e nuova destinazione dell’avanzo di amministrazione 2019.

BarbieriArena450Con il documento, presentato all’aula dall’assessore al Bilancio e Tributi Francesca Toffali, sono state adottate modifiche anche al programma triennale dell’opere pubbliche.

 “Si è reso necessario – spiega Toffali – effettuare variazioni per maggiori entrate derivanti da nuovi contributi statali e regionali. Risorse importanti che contribuiscono in gran parte a sostenere le maggiori spese sostenute a causa della pandemia sul fronte delle nuove povertà, istruzioni e trasporti”.
 Accolti dall’assessore tutti gli emendamenti collegati.

 Tra le principali variazioni a bilancio per maggiori contributi: Stato per Fondo Povertà 2019, pari a 1.664.611 euro; Regione Veneto, pari a 1.629.894 euro, per compensare la riduzione dei ricavi tariffari nel settore del trasporto pubblico locale nel periodo dell'emergenza sanitaria da COVID 19; Regione Veneto per finanziare il fondo per gli inquilini morosi incolpevoli, pari a 300 mila euro; da parte del Ministero dell'Interno in concerto con il Ministero dell'Economia e delle Finanze 114.600 euro alla Polizia locale per il progetto “Sistema integrato per la mobilità e la sicurezza”, dei quali 20 mila euro dal parte del Comune con destinazione di avanzo di amministrazione; 5 per mille dell'irpef - quota spettante per l'anno 2018 - per un importo di 62.403 euro; Ministero dell'Interno, contributo di 62.173 euro, per la realizzazione del progetto finalizzato alla prevenzione e al contrasto delle truffe agli anziani; Regione Veneto per cura domiciliare Alzheimer, 35 mila euro; Regione per la realizzazione dell'Estate Teatrale Veronese, 20 mila euro.

 Nuova destinazione per i 2.000.000 euro dell'avanzo di amministrazione 2019 finanziati per l'aumento capitale della società Veronafiere S.p.A. Fra i principali interventi finanziati: 200 mila euro al potenziamento reti acque meteoriche anno 2020; 800 mila euro interventi infrastrutturali sulle aree di circolazione comunali; 328.615 euro opere di miglioramento sismico asilo notturno Camploy; 150 mila euro riqualificazione straordinaria aree verdi, campi gioco e cortili scolastici; 150 mila euro interventi di riqualificazione energetica dell'impianto di illuminazione del Palazzetto dello Sport; 100 mila euro lavori di sistemazione dell'area per apertura al pubblico del Castello di Montorio; 100 mila euro intervento di manutenzione straordinaria impianti elettrici dello Stadio Bentegodi; 81.384 euro manutenzione straordinaria dell'arredo urbano delle vie e delle piazze cittadine; 70 mila euro manutenzione straordinaria della segnaletica non luminosa. Erogazione di contributo straordinario in favore della stagione lirica e concertistica della Fondazione Arena per COVID 19, per 500 mila euro. Tra le maggiori spese registrate, quelle per erogazione contributi scolastici, per 160 mila euro; sanificazione trasporti scolastici, per 70 mila euro.

 Le principali modifiche adottate nel programma triennale dell’opere pubbliche riguardano per il 2020 l’inserimento: 800 mila euro per interventi infrastrutturali sulle aree di circolazione comunali; 700 mila euro per manutenzione ordinaria della segnaletica stradale orizzontale; 500 mila euro per manutenzione ordinaria di strade: 100 mila euro per lavori di sistemazione dell'area per apertura al pubblico di Castello di Montorio; 100 mila euro per intervento di manutenzione straordinaria impianti elettrici stadio Bentegodi; 200 mila euro per lavori urgenti di rifacimento tratti di pavimentazione di via San Mattia, via San Leonardo e strada Castellana.


 Michele Bertucco (Sinistra in Comune): “Nuovamente disattesi gli accordi di confronto con la minoranze. L’Amministrazione continua a procedere da sola e il sindaco, ancora una volta, disattende alle promesse fatte. Non si può chiedere la disponibilità da parte delle minoranze e poi non rispettare nessuno, nemmeno la situazione che stiamo vivendo”

 Federico Benini (Pd): “Ancora una volta l’Amministrazione procede a modifiche il bilancio senza il coinvolgimento alcuno del Consiglio. La pandemia non può essere la giustificazione per continuare a procedere senza una programmazione e un confronto concreto”.
 Elisa La Paglia (Pd): “Manca una visione d’intervento che tenga in considerazione le nuove emergenze economiche e sociali. Doveroso in questo momento rivedere le priorità per recuperare risorse in favore della comunità. I nostri emendamenti andavano in questa direzione”.

 Alessandro Gennari (Movimento 5 stelle): “Scandaloso il contributo riconosciuto a Fondazione Arena. Si continua a mantenere in vita una macchina che non riesce ad andare avanti da sola. Nessuna attenzione per il personale. Non c’è stata innovazione alcuna e anche questa estate è stata fatta una programmazione eventi completamente sbilanciata e inadeguata”.

 Alberto Zelger (Lega nord): “Sono state fatte due commissioni su questa delibera, dando ampia risposta alle richieste avanzate. Si tratta di una manovra che cerca di dare risposta alle attuali necessità, cercando di fare anche cassa per il prossimo anno, di cui non abbiamo ancora idea di cosa accadrà”.

 Flavio Tosi (Lista Tosi): “Per venire incontro all’Amministrazione in una fase di criticità causa Covid, come tutta la minoranza, abbiamo anche noi riconosciuto la nostra disponibilità. Una fiducia disattesa e oggi ci troviamo ad esaminare una variazione che non fa abbastanza per l’economia e le famiglie veronesi. Da parte del Comune non ci sono stati veri investimenti per la città”.

 Approvato, con 22 voti favorevoli, 16 contrari e 1 astenuto, il nuovo regolamento della Circoscrizioni. Tra le principali modifiche introdotte, illustrate all’aula del consigliere Marco Zandomeneghi, tra i firmatari della delibera, quelle che riguardano la composizione della Circoscrizione e l’elezione del presidente.
 Nel particolare: all’atto di presentazione delle candidature, ciascuna lista può dichiarare di essere collegata ad altra o altre liste, mediante dichiarazione convergente dei rispettivi rappresentanti di lista. Ciascuna lista o gruppo di liste collegate deposita altresì l’indicazione di un candidato presidente, da scegliersi all’interno dei candidati consiglieri.
 Per quanto riguarda il presidente, invece, risulta eletto chi ha ottenuto la maggioranza dei voti dei componenti assegnati al consiglio. Se nessun candidato risulta eletto, si procede, seduta stante, ad una seconda votazione nella quale risulta eletto il candidato che ottiene il maggior numero di voti. A parità di voti risulta eletto il consigliere con la maggior cifra individuale e, ad ulteriore parità, il più anziano di età.
 Si tratta di un primo intervento di modifica al regolamento, a cui, in sintonia con le attuali necessità delle Circoscrizioni, ne seguiranno altre.

Pin It

Veronaoggi.it sui social          

twitter1

Facebook

YouTube

© 2020 Veronaoggi.it. All Rights Reserved. Testata giornalistica WebItalyNews / Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini / Direttore editoriale Marco Camilli / Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005 / P.IVA 01000080075