Covid. Zaia: "Bene accordo a Verona con MMG per test rapidi"

“In Veneto siamo pronti a cogliere l’opportunità della preziosa collaborazione volontaria dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta e a fornire loro gratuitamente i test rapidi antigenici

Per questo ringrazio i medici di medicina generale dell’Ulss di Verona che stanno dando vita a una collaborazione di straordinaria importanza per rinforzare la capacità di contrasto e diagnostica per il Covid 19”.

 Lo ha detto il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, collegandosi stamane in videoconferenza con la sala riunione dell’Ulss 9 scaligera, dove è stato presentato un accordo grazie al quale cinque Medicine di Gruppo Integrate eseguiranno i tamponi rapidi nei loro ambulatori.

 “Mi auguro che l’approccio di squadra che oggi si vede a Verona si diffonda al più presto – ha detto il Governatore – anche perché in tutto il difficile cammino del contrasto al Covid, il Veneto è sempre stato in prima linea, sperimentando tutto quello che ci poteva essere di utile nel mondo e arrivando per primo ai test rapidi e poi ai testo rapidi antigenici con i cosiddetti ‘mini tamponi’, con invasività praticamente zero e tempi di risposta sui dieci minuti massimo. E’ su nostra sollecitazione – ha tenuto a precisare – che il Ministero ha validato il tutto”.

Pin It

Veronaoggi.it sui social          

twitter1

Facebook

YouTube

© 2020 Veronaoggi.it. All Rights Reserved. Testata giornalistica WebItalyNews / Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini / Direttore editoriale Marco Camilli / Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005 / P.IVA 01000080075