Verona punta alla riqualificazione delle aree dismesse

Verona non chiederà alla Regione Veneto di poter consumare più suolo di quanto previsto dalla normativa regionale.

barbieriComune450Si punta, invece, con la Variante 29, alla riqualificazione delle aree dismesse. È quanto ha deciso la Giunta comunale accettando il parametro stabilito a livello regionale, che per Verona prevede 94,91 ettari quale quantità massima di nuovo consumo di suolo.  Anche la SAU – Superficie agricola utilizzabile, come previsto dal PAT, rimarrà di 129,63 metri quadri.

 Con la Variante 29, circa 3,5 chilometri quadri di aree dismesse potranno essere oggetto di rigenerazione urbana, anche grazie alle segnalazioni dei cittadini. L’Amministrazione comunale, infatti, per avere un quadro il più completo possibile, valuterà con la prossima Variante al PAT anche il degrado sociale, non solo quello architettonico.

 A illustrare l’iter che nei prossimi mesi vedrà impegnato anche il Consiglio comunale.

Pin It

Veronaoggi.it sui social          

twitter1

Facebook

YouTube

© 2020 Veronaoggi.it. All Rights Reserved. Testata giornalistica WebItalyNews / Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini / Direttore editoriale Marco Camilli / Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005 / P.IVA 01000080075