Recupero ex Cava Speziala: la Provincia dispone la valutazione di impatto ambientale

Il progetto relativo al recupero funzionale dell’’area ex Cava Speziala, necessita della procedura per la Valutazione di impatto ambientale.

cavaSpeziala400Lo comunica la Provincia, i cui uffici competenti stanno esaminando la documentazione presentata dalla società proprietaria del sito a San Massimo.

 Il procedimento, si legge nella nota inviata dalla Provincia, prevede una serie di attività soggette alla normativa sulla salvaguardia e il miglioramento delle condizioni dell’ambiente e l’utilizzo accorto e razionale delle risorse naturali (d.lgs. 152 del 2006).

 Il progetto della proprietà prevede il disboscamento dell’area per la realizzazione di un impianto per la produzione di biomasse; la bonifica del sito con lo smaltimento delle terre di fonderia presenti sul fondo; la ricomposizione della cava con la riconformazione delle scarpate, con terre rocce da scavo e materiali da cava. Il sito interessato dall’intervento è una cava dismessa dalla fine degli anni Ottanta, in cui era stata autorizzata un’attività di discarica, poi interrotta.

Pin It

Veronaoggi.it sui social          

twitter1

Facebook

YouTube

© 2020 Veronaoggi.it. All Rights Reserved. Testata giornalistica WebItalyNews / Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini / Direttore editoriale Marco Camilli / Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005 / P.IVA 01000080075