Svelato il progetto vincitore del concorso "Parco della natura urbano"

Il Parco della Cultura Urbana di viale Galliano, all’interno delle Mura Magistrali, prende forma.

Gli assessori ai Lavori pubblici Luca Zanotto e alla Pianificazione urbanistica Ilaria Segala hanno presentato, questa mattina, il vincitore del concorso di progettazione. E hanno svelato idee e soluzioni che porteranno alla valorizzazione dell’intero vallo, per dotare la città di un’area di aggregazione per il tempo libero. Uno spazio per giovani e famiglie voluto dall’Amministrazione e nato da un’idea del presidente della commissione Politiche giovanili Andrea Velardi.

ParcoCulturaUrbana600

Ad aggiudicarsi il concorso, e quindi anche la progettazione esecutiva e la direzione lavori, un raggruppamento di 8 studi professionali, un team di 9 architetti, 3 ingegneri, un paesaggista, un geologo, un perito industriale e un geometra.

 Il progetto, illustrato questa mattina direttamente sul posto dove sorgerà il Parco, prevede una fase di recupero dell’architettura militare che va da Porta Palio a San Zeno, e quindi delle mura magistrali. E la realizzazione di un impianto sportivo per le discipline di ‘strada’, dallo skateboard al bouldering, ma anche parkour e slackline. Compresi spazi per la street art e per l’esibizione di artisti. Utilizzando una pavimentazione adatta e antiscivolo, ma anche tratti in corteccia o ghiaino, a seconda dell’utilizzo degli spazi. Creando degli ovali, uno per disciplina. Realizzando un sistema di illuminazione a forma di albero, in grado di integrarsi con l’ambiente circostante e di valorizzare la cinta, alla quale verranno riservati dei punti di osservazione. E poi ancora panchine dotate di sistemi per la ricarica degli smartphone, terrapieni e gabbionati per tenere lontano il rumore del traffico, nuove piantumazioni. L’intera area, inoltre, sarà priva di barriere architettoniche e gli spazi potranno essere fruiti da tutti. Previsti sensori che permetteranno alle persone non vedenti di accedere alle informazioni vocali, così come tabelle tattili per l’orientamento. E un servizio di traduzione simultanea in molte lingue, tra le quali quella dei segni.

 Ora non resta che finanziare il progetto, il cui costo si aggira sui 500 mila euro, e bandire la gara che darà il via ai lavori veri e propri.

Pin It

Veronaoggi.it sui social          

twitter1

Facebook

YouTube

© 2020 Veronaoggi.it. All Rights Reserved. Testata giornalistica WebItalyNews / Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini / Direttore editoriale Marco Camilli / Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005 / P.IVA 01000080075