Blitz davanti alla Gran Guardia contro le bande di bulli

Proseguono i controlli della Polizia locale per arrestare il fenomeno delle ‘bande’ di giovani bulli in centro storico.

bulliGranGuardia500Ragazzi che, attraverso chat e social, si danno appuntamento, in particolar modo davanti alla Gran Guardia, creando disturbo alle persone, consumando alcol e ignorando tutte le misure anti-Covid.

 Dopo il blitz di Venerdì scorso, al quale era presente anche l’assessore alla Sicurezza Daniele Polato, e i controlli dell’ultima settimana, le verifiche sono state replicate Sabato pomeriggio. È infatti dopo l’uscita da scuola che i ragazzi, tra i 12 e i 18 anni, si ritrovano, stazionando fino a sera in maniera anche rumorosa, con casse che riproducono musica a tutto volume.

 Venerdì pomeriggio erano circa in 90, suddivisi in diversi gruppi. All’arrivo degli agenti molti si sono allontanati. Dei 26 giovani identificati, la maggior parte è risultata residente fuori Verona. Era presente anche l'Unità Cinofila per assicurarsi che non avessero sostanze stupefacenti. Sanzionati anche tre ragazzi con i monopattini che circolavano sul marciapiede, qualcuno anche in due per mezzo.

 Nell’ultima settimana sono stati 198 i giovani identificati, 10 le violazioni comminare per bivacchi e degrado e 7 quelle per non aver rispettato l’ordinanza che prevede di indossare i dispositivi sanitari di protezione personale davanti alle scuole.

Pin It

Veronaoggi.it sui social          

twitter1

Facebook

YouTube

© 2020 Veronaoggi.it. All Rights Reserved. Testata giornalistica WebItalyNews / Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini / Direttore editoriale Marco Camilli / Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005 / P.IVA 01000080075