Regionali 2020 in Veneto, i risultati. Zaia a valanga: sfiora il 77%

Luca Zaia si riconferma governatore del Veneto per la terza volta.

elezioniProvincia300Quando è stato scrutinato il 78,5 per cento dei seggi, il governatore uscente e candidato del centrodestra sale al 76,5% rispetto ad Arturo Lorenzoni (centrosinistra) al 15,9% ed Enrico Cappelletti (M5S) al 3,2. A spoglio finito, si assesterà comunque sul 76,8 %. In crescita anche la performance della lista dell’attuale presidente che tocca quota 45,4% contro il 16,6% della lista della Lega.

 Osservatorio elettorale del Veneto: «Massiccio voto disgiunto»
 Dalle prime proiezioni sull’esito delle elezioni regionali in Veneto emerge un «massiccio» ricorso al voto disgiunto, che rallenta l’andamento dello scrutinio, una sorprendente crescita dell’affluenza, e un Consiglio regionale che potrebbe essere formato solo da tre coalizioni. Sono le prima indicazioni fornite dal professor Paolo Feltrin, componente dell’Osservatorio elettorale del Consiglio regionale del Veneto. «Se l’andamento continua così - ha detto ai giornalisti - avremo un numero di voti al solo presidente nettamente superiore ai voti dati alla coalizione. Un fatto tecnico che avrà effetti sulla distribuzione dei seggi. Al momento, tranne le prime tre coalizioni (centrodestra, centrosinistra, M5S, ndr) nessuna coalizione supera le soglie di sbarramento. Il prossimo Consiglio rischia di essere meno affollato di gruppi consiliari. Se le coalizioni saranno confermate, potrebbero essere assegnati 37/39 seggi al centrodestra, 8/10 al centrosinistra e 2/3 al M5S», ha concluso. (Corriere.it)

Pin It

Veronaoggi.it sui social          

twitter1

Facebook

YouTube

© 2020 Veronaoggi.it. All Rights Reserved. Testata giornalistica WebItalyNews / Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini / Direttore editoriale Marco Camilli / Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005 / P.IVA 01000080075