Artigianato delle Alpi

Prorogato alla fine dell'emergenza sanitaria il blocco diesel euro 4

Accolte dal Ministro all’Ambiente le richieste del Comune di prorogare ulteriormente il blocco degli euro 4 diesel, che in caso dall' 11 Gennaio non avrebbero potuto circolare.

La proroga prosegue per tutta la durata dell’emergenza sanitaria, come stabilito dall’ordinanza regionale emessa proprio oggi.

Una battaglia vinta, quella dall’Amministrazione, che già dall’estate scorsa si è impegnata insieme agli altri capoluoghi veneti per far slittare lo stop ai mezzi più inquinanti, in virtù dello stato di emergenza sanitaria che impone la capienza ridotta dei bus e il divieto di assembramento, ma anche in considerazione della crisi economica che sta colpendo le famiglie. Una richiesta accolta e sostenuta dalle quattro Regioni firmatarie dell'accordo del Bacino Padano: Veneto, Lombardia, Piemonte e Emilia Romagna. Il blocco, in base all'accordo, avrebbe dovuto scattare per tutto l'inverno, dal 1° Ottobre 2020 al 31 Marzo 2021, e per Verona riguarderebbe circa 14 mila automobili, con altrettanti cittadini chiamato a sostituire l’auto vecchia con una nuova.

A pesare favorevolmente ci sono anche i risultati degli ultimi mesi. Da Ottobre a Dicembre 2020, infatti, Verona è sempre rimasta verde per sforamenti consecutivi al limite di Pm10. Nessuna allerta in città, quindi, né arancione né tantomeno rossa, in linea con quanto successo negli ultimi tre anni. Il valore medio annuale complessivo delle due centraline di Borgo Milano e del Giarol, pari a 32 ug/mc, è conforme agli anni passati (32 ug/mc nel 2019, 31 ug/mc nel 2018, 32 ug/mc nel 2017) e sostanzialmente sotto il valore limite di 40 ug/mc richiesto dalla legislazione nazionale.

“Ce l’abbiamo fatta – esulta il sindaco Federico Sboarina -. Lunedì non ci sarà il preannunciato blocco dei diesel euro 4 e le auto potranno tutte circolare senza limitazioni. Per il Comune e il suo territorio si tratta di 14 mila auto e di altrettante famiglie che non dovranno preoccuparsi di cambiare l’automobile o di doverla lasciare in garage”.

Pin It

Veronaoggi.it sui social          

twitter1

Facebook

YouTube

© 2020 Veronaoggi.it. All Rights Reserved. Testata giornalistica WebItalyNews / Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini / Direttore editoriale Marco Camilli / Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005 / P.IVA 01000080075