Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Pallanuoto: vittoria thrilling per la CSS Verona sul Como

Tornano a sorridere le ragazze della CSS Verona. Dopo tre sconfitte consecutive, le ultime due non pronosticabili,

pallanuotoVeronaComo350la squadra di Del Giudice sfodera una prestazione maiuscola con la quale supera in extremis il Como Nuoto per 11-10 (parziali 2-3, 1-1, 3-2, 5-4).

 La CSS scende nelle acque delle Piscine Monte Bianco senza l'infortunata Monaco, così Del Giudice ruota praticamente tutte le giocatrici a propria disposizione. Partenza-razzo delle padrone di casa che vanno in doppio vantaggio con Mattioni e Prandini, ma vengono rimontate e superate con un'inferiorità numerica, un rigore ed un contropiede. Il secondo periodo sembra stregato, con le squadre che segnano una rete e falliscono un tiro libero a testa. Le "rane" comasche scappano sul 3-5, ma le veronesi riescono ad impattare il parziale. Il match diventa così punto a punto, con Bosello che sull'8-8 porta due volte avanti la CSS. Molte occasioni vengono sprecate, ma non il pallonetto con cui Verzini sigla la rete decisiva, a 11" dallo scadere. La vittoria fa esplodere il tripudio sulla panchina veronese e sugli spalti di casa.

 Provato, ma contento, Del Giudice, che dichiara: «Continuo a dire che abbiamo ottime potenzialità, ma purtroppo strada facendo ci capita spesso di dimenticarlo. Il momento storto poteva benissimo arrivare all'inizio del campionato, invece è arrivato a metà: questa vittoria contro le seconde in classifica dimostra che possiamo stare in alto. Le prime posizioni sono lontane, ma nella pallanuoto non si sa mai. E comunque, come ho detto alle mie ragazze, per me arrivare settimi o quarti è ben diverso».

 L'allenatore partenopeo chiude con due pensieri: «Ci tengo a ringraziare le ragazze, che sono state con me in questo momento particolare, ma anche Annalisa Bosello che da grande giocatrice qual è ci sta dando una mano ad essere una buonissima squadra».

 Valentina Pulliero commenta così la prestazione della squadra: «Questa vittoria significa ripartire e confermare che siamo un gruppo compatto che ha cuore, un cuore ritrovato oggi. Poteva avere la meglio la paura di una nuova sconfitta, ma ha prevalso la voglia di dimostrare all'allenatore e alla dirigenza quello che possiamo fare».

Pubblicità