Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Lavori Consiglio comunale Verona del 16 Novembre

Approvata dal Consiglio comunale di ieri sera, con 23 voti favorevoli, 3 contrari e 4 astenuti, la delibera

Palazzo Barbieri1Pper l’attestazione di interesse pubblico dell’intervento in deroga, richiesto dalla ditta Torre sgr spa - Fondo immobiliare Verona Property, di “ristrutturazione dei fabbricati 15-16 e 17 del complesso degli ex Magazzini Generali”, con parziale cambio di destinazione d’uso da commerciale/direzionale pubblico a direzionale privato aperto al pubblico, senza ulteriori opere edilizie, di parte dei fabbricati 16 e 17 – Comparto 11 del PRUSST, presenti in via Santa Teresa n. 2.
 Per il rilascio del permesso di costruire relativo al cambio di destinazione d’uso la ditta Torre sgr spa - Fondo immobiliare Verona Property dovrà versare al Comune di Verona, un contributo aggiuntivo pari a 71,560 euro, calcolato su una superficie utile lorda (SUL) di 1202 mq.

 Con 23 voti favorevoli, 3 contrari e 4 astenuti, è stata approvata la delibera per l’attestazione di interesse pubblico dell’intervento in deroga, richiesto da Fondazione Cariverona, di “ristrutturazione edilizia ed ampliamento con recupero funzionale dei fabbricati 25 e 26 – Comparto 9”, con parziale cambio di destinazione d’uso, da direzionale pubblico a direzionale privato non aperto al pubblico, senza ulteriori opere edilizie, di parte dei fabbricati 25 e 26, presenti in viale dell’Agricoltura, area Ex Magazzini Generali.
 Per il rilascio del permesso di costruire relativo al cambio di destinazione d’uso Fondazione Cariverona dovrà versare al Comune di Verona un contributo aggiuntivo pari 202.113 euro, calcolato su una superficie utile lorda (SUL) di 11.889 mq. oggetto del cambio di destinazione d’uso.

 Approvata all’unanimità, con 35 voti favorevoli, l’adesione all'Associazione Avviso Pubblico, costituitasi nel 1996, che riunisce e rappresenta Regioni, Province e Comuni impegnati nel diffondere i valori della legalità e della democrazia.“Con il documento – spiega l’assessore all’Anticorruzione Edi Maria Neri – si accolgono pienamente gli scopi che l'Associazione si prefigge, così come risultanti dall'Atto Costitutivo, dallo Statuto e dalla Carta d’Intenti della stessa. Inoltre, vengono impegnati 500 euro sul bilancio corrente, quale contributo associativo per l’anno 2017”.

 Ad inizio seduta sono stati accolti dall’amministrazione 5 dei 7 ordini del giorno collegati alla delibera sulle linee programmatiche 2017/2022, approvata dall’aula nella seduta del 9 novembre. Accolti 1 odg a firma del consigliere Movimento 5 stelle Alessandro Gennari, per “ampliamento dell’attuale rete di nidi in famiglia”; 4 odg a firma del capogruppo Pd Carla Padovani, per “creazione ‘musei interattivi’; individuazione di ‘vie degli artisti’; ‘progetto città dei bambini’; ‘politiche a sostegno delle donne’”. Respinti in fase di votazione i restanti 2 ordini del giorno collegati a firma del Movimento 5 stelle.

Pubblicità