Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Polizia municipale Verona: bilancio servizi Vinitaly

Questo il bilancio della Polizia municipale in merito ai servizi messi in atto per il Vinitaly.

Vinitaly2017 350Durante l’edizione 2017 è stato testato il nuovo piano della viabilità, che ha consentito di indirizzare ai parcheggi di Adigeo migliaia di veicoli ogni giorno, sfruttando perciò sia l'area in superficie di via Cagnoli che quella interrata.
Molto utilizzato anche il parcheggio dello stadio, che ha alleggerito la viabilità della fiera spostando più di 3 mila veicoli ogni giorno in un'altra area della città.
Fondamentale è stato l'utilizzo dei bus navetta.

Dai soli dati del traffico di Lunedì 10 Aprile è emerso che la quantità di veicoli che hanno percorso l'asse viale delle Nazioni-viale del Lavoro e via Vigasio in direzione del centro hanno superato di gran lunga le 30 mila unità, il doppio di una giornata non di fiera, concentrati in alcune ore del mattino, con un evidente impatto sulla viabilità.
Oltre al traffico, la Polizia municipale ha gestito anche altri fenomeni quali il contrasto al bagarinaggio: 6 i venditori abusivi individuati, tutti napoletani, 3 dei quali fermati lunedì pomeriggio mentre si aggiravano tra le auto incolonnate nel sottopasso di viale delle Nazioni. Questi ultimi, uno di 42 anni e gli altri due di 37, sono risultati pluripregiudicati e 2 dei quali già colpiti dal divieto di entrare nella città di Roma. In tutto sono stati sequestrati 6 biglietti di ingresso, che venivano venduti a 60 euro l'uno. Per tutti è stato richiesto al Questore provvedimento di allontanamento dal territorio comunale, con il divieto di rientravi per i prossimi quattro anni.

Verifiche sono state effettuate anche sui pass disabili: 5 le violazioni accertate, tutte per uso irregolare del permesso. Nessun sequestro invece di pass falsi, come accadeva negli anni scorsi. Nel 2010, ad esempio, erano stati 45 i permessi ritirati durante Vinitaly, 5 dei quali falsi.
Durante il salone sono stati numerosi gli interventi degli agenti a tutela dei residenti, per controllare le zone a sosta regolamentata e multare i veicoli parcheggiati in divieto di sosta.

Non sono mancati gli incidenti stradali, uno dei quali con la fuga del responsabile, individuato poche ore dopo.
Solo Mercoledì sono stati 4 i sinistri verificatisi nel pomeriggio, dalle 17 alle 18: uno in via Legnago tra una Hyundai Tucson e una bicicletta; un tamponamento multiplo in via dell'Esperanto tra cinque auto; uno tra un'auto e uno scooter in via Mameli; uno tra una ciclista ed una Fiat Panda in via delle Agostiniane, ad Avesa.

Pubblicità