Veronaoggi.it

Veronaoggi.it

Pubblicità

Nuovo approccio alla demenza per stimolare nel malato emozioni e sentimenti

Pin It

Spesso non ricorda il nome di amici e parenti, come vestirsi o la strada verso casa. Ma continua a provare emozioni e sentimenti.

È il malato di demenza o Alzheimer, che nonostante la patologia si commuove e si arrabbia, piange e sorride alla vita.

 Per questo il Comune di Verona ha sposato un progetto di sensibilizzazione che propone un approccio diverso alla malattia, cestinando la parola “de-mente”, per utilizzare invece quella di “sente-mente”. E sul territorio scaligero, già riconosciuto a livello europeo quale “comunità amica delle persone con demenza”, partiranno con il nuovo anno seminari e laboratori, incontri e serate gratuite. L’obiettivo è quello di proporre un punto di vista nuovo che aiuti familiari ed operatori a stimolare il malato.

 Il progetto partirà in quinta Circoscrizione. La prima data fissata è per il 17 Gennaio 2019, alle ore 20.30, nella sala San Giacomo in via delle Menegone, in Borgo Roma. Dopo il primo incontro, sono previste serate aperte a tutti; focus di “59 minuti per spettinare le demenze”, riservati ad associazioni, scuole, farmacie, professionisti; un laboratorio di 12 incontri per i familiari delle persone affette da questa patologia; una serata conclusiva sui risultati del progetto.

 “Il progetto partirà ‘in quinta’, non solo perché siamo pronti ad entrare nel vivo dell’esperienza ma anche perché i primi appuntamenti saranno in Borgo Roma – ha specificato la dottoressa Mantesso, curatrice dell’iniziativa, realizzata insieme alle colleghe Letizia Espanoli e Anna Adami -. Ringrazio il Comune e il territorio, che fin da subito hanno dimostrato grande sensibilità e attenzione al tema”.

Pubblicità
Pubblicità

Veronaoggi.it è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Luigi Palamara
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075

Contatti