Veronaoggi.it

San Giovanni: approvato progetto riqualificazione via VI Novembre

Pin It

Il costo del cantiere è di 350.000,00 euro; nel primo tratto da via benvenuto Cellini verrà istituito il senso unico alternato

via4Novembre300La Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo-esecutivo per l’intervento di riqualificazione e messa in sicurezza di via IV Novembre, strada di collegamento tra il centro e la frazione di Pozzo. Attualmente la via è a doppio senso di circolazione, con una carreggiata larga 8.35 metri nel primo tratto e 6,50 metri nell’ultimo; i passaggi pedonali sono di larghezza variabile e ridotta e vi si trovano, sebbene non vi siano spazi segnati, auto parcheggiate a lato strada. Inoltre i veicoli transitano nella strada a velocità elevata e il restringimento localizzato di Vicolo Mafficina crea una situazione critica dal punto di vista viabilistico.

“Il progetto definitivo-esecutivo approvato, che ha un costo di 350.000,00 euro, darà soluzione definitiva alle problematiche di mobilità di via IV Novembre, a favore anche dei negozianti e residenti: esso prevede di intervenire sul tratto che da via Benvenuto Cellini arriva a Piazza Umberto I, con l’istituzione del senso unico di marcia alternato solo nel primo tratto di via IV Novembre per 22 metri. Inoltre sulla strada è previsto il rifacimento completo dei marciapiedi con allargamento di almeno 1,50 metri nei tratti dove la larghezza della sede stradale lo consente e tratti con larghezza minima pari a 1,30 metri (per non andare a ridurre la larghezza della carreggiata), per non ridurre la carreggiata oltre il limite dei 6 metri, considerando il transito di bus ed eventualmente mezzi di soccorso”, spiegano il Sindaco Attilio Gastaldello e l’Assessore delegato ai Lavori Pubblici Fabrizio Zerman.

Inoltre verranno realizzati alcuni parcheggi lato strada (paralleli al senso di percorrenza, con uno stallo disabili ogni 50 abitanti come da normativa): ciò permetterà la realizzazione di un percorso sinuoso e curvilineo nella percorrenza con l’obiettivo di ridurre la velocità di transito e aumentare al sicurezza per gli utenti più deboli quali pedoni e ciclisti. Infine verranno realizzati attraversamenti pedonali rialzati per ridurre la velocità di percorrenza e aumentare la sicurezza. Verranno inoltre sostituiti tutti i corpi illuminanti con altri di simili caratteristiche ma conformi alla normativa e in linea con il PICIL – Piano dell'Illuminazione per il Contenimento dell’Inquinamento Luminoso.

“Durante l’intervento si provvederà a ripristinare e rifare il manto di usura e parte dello strato sottostante: altresì, dato che sulle strade con limite di velocità di 50 Km/orari come via IV Novembre è possibile adottarli, verranno posizionati quattro dossi artificiali evidenziati mediante zebrature gialle e nere parallele alla direzione di marcia e visibili sia di giorno che di notte. Essi consentiranno l’attraversamento pedonale in sicurezza, collegando i marciapiedi ai lati”, aggiunge l’Assessore Maurizio Simonato, delegato alla Sicurezza.

Il progetto sarà infine completato con la segnaletica orizzontale e verticale, nonché lo spostamento di alcune caditoie collegate a pozzi disperdenti collocati sotto ai marciapiedi per evitare che collassino sotto il peso del traffico veicolare.
“I marciapiedi verranno rifatti integralmente e adeguati alla normativa vigente: i materiali di finitura utilizzati sono simili a quelli di Piazza Umberto I al fine di garantire omogeneità estetica alla strada: quello di via IV Novembre sarà un rifacimento importante che farà della via non solo una strada di scorrimento ma un’opera adeguata al centro del paese e un bel biglietto da visita per chi la percorre”, conclude l’Assessore Fabrizio Zerman.

A breve l’Amministrazione comunale intende esperire la gara per affidare i lavori: i tempi di inizio del cantiere verranno concordati dall’Amministrazione comunale e dalla consulta per il Commercio con i commercianti stessi della via, al fine di arrecare il minor danno possibile alle loro attività e alla fruizione da parte dei cittadini.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità