Veronaoggi.it

Pubblicità

Lavori Consiglio comunale del 14 Marzo

Pin It

Verona blu per l'autismo: istituita la settimana dedicata alla sensibilizzazione

barbieri285Verona si tinge di blu per l’autismo. Ieri sera il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità, con 30 voti a favore, il documento presentato dalla presidente della commissione Politiche sociali Maria Fiore Adami e dal consigliere Laura Bocchi per denominare la nostra città “Verona blu”, amica delle persone con la sindrome dello spettro autistico. È stato deciso, inoltre, di istituire nel mese di aprile, in concomitanza con la Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo indetta dalle Nazioni Unite, una settimana di eventi di sensibilizzazione, coinvolgendo le associazioni del territorio, per dar vita ad un cartellone di eventi e momenti di riflessione proprio sull’autismo.

 “Verona, già centro medico di riferimento ed eccellenza per l’autismo, è la prima città in Italia ad essere denominata blu e amica delle persone con questo disturbo – ha detto Adami -. Dovere della politica è quello di fermarsi e garantire l’inclusione, facendo sentire tutte le persone affette da questa patologia parte di un unico mondo”. “Una settimana di eventi e di riflessioni – ha spiegato Bocchi - anche per dare risposte a tutte quelle persone che vivono quotidianamente l’autismo, in casa e in famiglia, come me, mamma di un bimbo autistico”. Durante il suo intervento la consigliera Bocchi ha parlato della sua esperienza.

 Sempre all’unanimità, con 24 voti a favore, il Consiglio comunale ha approvato alcune modifiche al Regolamento per la destinazione di spazi urbani ad opere di Street Art. Le variazioni, proposte dal presidente della commissione temporanea Politiche giovanili Andrea Velardi, hanno confermato che l’individuazione delle aree idonee spetta alle circoscrizioni, ma che l’amministrazione comunale, attraverso la Commissione temporanea Politiche giovanili, può in ogni caso identificare direttamente ulteriori superfici, in caso di progettualità di particolare rilevanza. Inoltre, si sono voluti precisare nomine e funzioni della futura Commissione per la Street Art, tra le quali indire concorsi di idee; valutare l’aspetto tecnico e artistico dei progetti presentati; garantire il rispetto dei principi di alternanza, allo scopo di dare spazio ad artisti diversi e a differenti forme espressive.

 Approvato, con 23 voti a favore e 7 astenuti, anche il nuovo “Regolamento di Contabilità”, secondo la disciplina dettata dal decreto legislativo del 23 giugno 2011. Come spiegato dall’assessore al Bilancio Francesca Toffali “la riforma della contabilità degli enti locali è uno dei tasselli fondamentali alla generale operazione di armonizzazione dei sistemi contabili di tutti i livelli di governo, nata dall’esigenza di garantire il monitoraggio ed il controllo degli andamenti della finanza pubblica. Pertanto era necessario anche un adeguamento del sistema contabile del Comune”.

 Respinta, con 20 voti contrari e 6 favorevoli, la mozione “Il Comune di Verona revochi il Pua di via Mameli” per avvenuta decadenza, presentata dal capogruppo di Sinistra in comune Michele Bertucco.

 Approvata, con 21 voti favorevoli e 5 contrari, la mozione, presentata dal presidente del Consiglio comunale Ciro Maschio, che impegna l’amministrazione ad intitolare una via o una piazza a Giorgio Almirante, in occasione del trentennale della sua morte.

 Ad inizio seduta il presidente del Consiglio comunale Ciro Maschio ha dato comunicazione che il nuovo capogruppo della Lega Nord è il consigliere Anna Grassi.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità