Veronaoggi.it

Pubblicità

Si chiude il progetto ‘Ci sto? Affare fatica!’: oltre 400 i ragazzi coinvolti

Pin It

Hanno pulito i giardini e le piazze pubbliche, si sono sporcati le mani negli orti per anziani, si sono occupati di piccole manutenzioni in scuole e edifici comunali. Hanno fatto ‘fatica’, ma ne sono usciti arricchiti.

fareFaticaScalinata600

Sono gli oltre 400 ragazzi di Verona tra i 14 e i 19 anni che hanno partecipato alla prima edizione di ‘Ci sto? Affare fatica!’, promossa dalle Cooperative Energie Sociali e L’Albero con il supporto del Comune e il sostegno di Fondazione Cariverona.

 Oggi il progetto si conclude, ma prima di entrare ufficialmente in vacanza, i ragazzi hanno voluto colorare di rosso le scalinata di palazzo Barbieri, sulla quale si sono seduti con addosso la maglietta lavoro.

 Circa un centinaio i giovani arrivati in municipio e che hanno partecipato all’ultima delle sette settimane in cui si articolava il progetto.

 A complimentarsi con loro e a ringraziarli per il lavoro svolto, il sindaco Federico Sboarina e l’assessore ai Servizi sociali Stefano Bertacco.

 “Con il vostro operato – ha detto il sindaco ai ragazzi – avete dato un messaggio positivo a tutti i nostri concittadini. Avete donato tempo ed energia per rendervi utili alla comunità e agli altri. Un’esperienza che sono certo vi avrà arricchito e resi ragazzi più maturi e consapevoli”.

 “Un’iniziativa di grande successo, come dimostrano i numeri – aggiunge l’assessore Bertacco -. A cominciare da quelli delle richieste di partecipazione, molto più numerose rispetto ai posti disponibili. Tutto ciò indica chiaramente che non solo i nostri ragazzi sanno cosa significa impegnarsi per la collettività, ma anche che progetti come questo devono essere sostenuti e incentivati”.

 Oltre al Comune di Verona hanno partecipato all’iniziativa anche San Giovanni Lupatoto, Villafranca, Castel d’Azzano, Legnago e Cerea.

 In totale hanno ‘fatto fatica’ più di 600 ragazzi tra Verona e provincia, oltre 400 i partecipanti nel solo Comune scaligero. Le domande di partecipazione sono state complessivamente quasi 1400.

 A contribuire a ‘Ci sto? Affare fatica!’ sono stati anche gli sponsor Tezenis, Leroy Merlin e Migforyou che hanno messo a disposizione “buoni fatica” del valore di 50 euro a settimana per ciascun partecipante. Fondazione Cariverona che contribuirà a sostenere anche la prossima edizione tramite il bando “Valore Territori”.

 A salutare la fine del progetto anche il direttore generale di Fondazione Cariverona Giacomo Marino, il presidente della commissione Sociale Maria Fiore Adami, il presidente della quinta circoscrizione Raimondo Dilara con il consigliere Mauro Bronzato, il consigliere della quinta Luisa Favari e i coordinatori del progetto Cristiano Bolzoni di Energie Sociali e Francesco Righetti per la cooperativa L’Albero.

Veronaoggi.it è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075

Contatti

Pubblicità
Pubblicità