Veronaoggi.it

Università Verona: aperte iscrizioni al Sustainability summer lab

Pin It

Fino al 10 giugno è possibile iscriversi al laboratorio dedicato ai luoghi feriti del nostro territorio

SustainabilitySummerLab700

La Commissione Sostenibilità dell’università di Verona, dal 19 al 22 Giugno a villa Lebrecht, San Floriano di San Pietro in Cariano, organizza il Sustainability summer lab “Luoghi feriti: quali azioni?”. Le iscrizioni sono aperte fino al 10 Giugno e i posti disponibili sono 50.

 Il Sustainability summer lab è un percorso di formazione rivolto a tutti coloro che a vario titolo operano o opereranno in luoghi feriti, praticando azioni innovative e creative in ambito economico, antropologico e artistico. Si parlerà, per esempio, del parco intercomunale di Fumane e di Marano con un focus sulle forme d’intervento partecipato o quello del “Parco ex discarica Contine” a San Pietro in Cariano, si affronterà il problema dell’amianto nell’incontro “Liberi dall’amianto: mappature, bonifiche, smaltimento” e della manutenzione poetica dei luoghi in un convegno con artisti e docenti di Storia dell’arte. Il tutto con un taglio interdisciplinare garantito dal confronto tra le varie posizioni in gioco provenienti da background diversi e in interazione con gli attori del territorio.

 Il programma del corso, infatti, si articola su quattro giornate, divise in momenti di lezione frontale, workshop, presentazione di case studies e dialoghi di ascolto” con esperti e amministratori locali. Il programma prevede lezioni su alcuni temi come, ad esempio, “Il senso di: luoghi feriti: quali azioni?”, “Manutenzione poetica dei luoghi”, “Le zone umide ci parlano? Etnografia e ambiente”. Alcune testimonianze, tra cui un workshop con Pablo Georgieff, paesaggista e architetto e Antonella De Nisco, artista e docente di Storia dell’arte, solo per citare alcuni degli esperti che insegneranno e si confronteranno al summer lab.

 Il comitato scientifico del corso è formato dai docenti dell’università di Verona Giorgio Gosetti, Matteo Nicolini, Veronica Polin e Anna Paini e dal mobility manager di ateneo Marco Passigato. La quota di iscrizione per studenti e personale univr è di 50 euro, 70 euro per studenti di altri atenei e 150 euro per tutti gli altri partecipanti.

Per ulteriori informazioni collegarsi al sito dell'Università di Verona:

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità