Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Verona: consegnate al Sindaco 1421 firme per nuovo collegamento ciclopedonale

Sono state consegnate oggi al Sindaco Federico Sboarina le 1.421 firme raccolte per la realizzazione di un nuovo collegamento ciclopedonale tra il quartiere stadio e il centro.

consegnaFirmeCiclabile550

La petizione è stata porta in Comune da Elisabetta Adami, promotrice dell’iniziativa, accompagnata dal figlio Emanuele Pietroben e da una cinquantina di residenti della zona che insieme a lei, dalla fine di Gennaio, si sono occupati della raccolta. Presente anche il presidente dall’associazione Amici della Bicicletta (Fiab) Corrado Marastoni.

 Nella petizione sono proposte all’Amministrazione: la possibilità per le biciclette di percorrere via Camuzzoni nel verso da via Fra Giocondo a via Albere, oggi impossibile per la presenza del senso unico e degli stalli di sosta; il recupero all’uso ciclopedonale dell’argine destro del canale Camuzzoni, tra via San Marco e via Albere, come già fatto da Chievo a via San Marco, predisponendo rampe di accesso da via Fra Giocondo e da via Sansovino. Infine, sono suggeriti interventi per attrezzare al passaggio dei ciclisti l’incrocio di Porta Palio con la circonvallazione interna e creare un percorso ciclabile sicuro lungo stradone Porta Palio.

 “Un sentito ringraziamento per le proposte che sono state presentate – ha sottolineato il Sindaco –, un valido punto di partenza per valutare le migliori soluzioni possibili per il potenziamento in sicurezza della viabilità ciclabile da e per il quartiere Stadio. Con il contributo della Regione sono già stati finanziati interventi importanti per il completamento di tratti mancanti della ciclopista dell’Adige, di collegamento tra i quartieri Chievo, Saval, Borgo Milano e Stadio. Un primo passo di un più ampio progetto di intervento che apporterà tanti e diversificati miglioramenti al quartiere Stadio e nel resto del territorio cittadino”.

Pubblicità