Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Verona. La ludopatia causa principale delle difficoltà economiche

Sono quasi 1800 i cittadini che hanno contattato l’Ufficio Antiusura nel corso del 2017.

Slot machinesTra le attività, il ricevimento privato di utenti ricevuti in ufficio ma anche incontri con la cittadinanza e le scuole, a Verona e in provincia, sul fenomeno dell’usura e sulla pericolosità del gioco d’azzardo.
Lo scorso anno, 25 piccole imprese (17 dalla provincia e 8 dalla città) in difficoltà economiche hanno chiesto informazioni e consigli all’Ufficio comunale per non cadere nelle mani degli usurai; 5 i titolari d’impresa che si sono rivolti al Comune dopo aver già sporto denuncia alla Magistratura.

A seconda dei casi, l’Ufficio Antiusura supporta i cittadini affinchè non diventino vittime degli usurai, segnalando la possibilità di accedere agli aiuti dello Stato o indirizzandoli verso organismi preposti a fornire finanziamenti, assistenza e consulenza. Quando necessario, l’ufficio Antiusura assiste le vittime nella redazione e nella presentazione della denuncia.
Quasi 700 gli incontri-dibattito promossi dall’Ufficio comunale nelle scuole medie e superiori di Verona e provincia, ma anche in enti e istituzioni, supportati dalla distribuzione di due opuscoli informativi, un vademecum per le aziende e una guida sui rischi del gioco d’azzardo.

Buona parte delle difficoltà economiche è causata da ludopatia, il gioco d’azzardo effettuato negli apparecchi di bar, tabaccherie e sale slot ma anche con il ‘gratta e vinci’. Nel 2016, a Verona, risultavano 1818 apparecchi slot, presenti in 452 esercizi, 389 i VLT nelle 32 sale cittadine. Sempre nello stesso anno sono stati venduti 5.507.105 ‘gratta e vinci’, per oltre 29 milioni di euro.

“Il bilancio dell’attività svolta nel 2017 – commenta l’assessore ai Tributi – conferma quanto usura e gioco d’azzardo siano purtroppo ancora attuali, due fenomeni di uno stesso cerchio vizioso dal quale, una volta entrati, è difficile uscirne. L’ufficio Antiusura del Comune è capofila a livello nazionale per il servizio di ascolto e supporto ai cittadini, una realtà unica in Italia, come dimostrano le richieste che arrivano da fuori regione. La volontà dell’Amministrazione è di aiutare il più possibile, anche nel concreto, gli utenti, siano essi vittime dell’usura o del gioco d’azzardo, con soluzioni mirate e individuali, anche per il pagamento dei tributi dovuti”.

Tutta l’attività svolta dall’Ufficio Antiusura è gratuita.

Pubblicità